Pensieri e Istantanee di Francesco Mancini

dal 1992 alla scoperta del proprio io...

  • In montagna

    A volte mi sembra di volare....
  • L'estasi della visione

    ... si rimane stupiti da tale meraviglia...
  • Anche a valle

    si riempie il cuore..
  • In cima è tutto...

    ... ciò di cui si ha bisogno ...
  • La fatica non conta...

  • L’Appennino da scoprire...

  • Camminare sugli altipiani...

prev next

Cerca nel Sito

Iscrizione Newsletter

Iscriviti alla Newsletter di Francesco Mancini per ricevere tutte le informazioni sulle attività e gli eventi da lui organizzate.

Francesco Mancini

Francesco Mancini, Esploratore di Terre e di Anime, Classe 1966, Fotografo, Grandissimo Appenninista avendo asceso tutte le Cime della Catena Appenninica che parte dal Tosco-Emiliano fino a quello Calabro-Lucano censite fra i 2000m ed i quasi 3000m del Gran Sasso D'Italia e componente del Consiglio Direttivo del Club 2000m oltre che iscritto al CAI dal 1998.

A 8 anni mi affacciavo dalla finestra della cameretta ammirando la maestosità del Monte Velino dicendo a me stesso " Io un giorno salirò la sopra ". Così nasce la mia passione per le montagne contagiata dal fumetto che meglio rappresentava il mio animo e con cui ho sognato per decenni. Le sue esplorazioni erano le mie esplorazioni.

Viaggiando nel tempo con ZAGOR ho vissuto una vita parallela aspettando di essere grande per poter, nel mio piccolo, realizzare avventure simili. Molto sportivo (Pattinaggio e Judo,Calcio,Tennis,Basket e Pallavolo,Runner) poi escursionista, alpinista invernale su alcune cime, sciatore, da non molto anche in MTB esplorando dappertutto.

Esplorando X dove la X sta per ignoto come la destinazione di tutti i montanari e bikers esploratori del territorio che li circonda ma, in fondo, esploratori del proprio animo.

La Maturità Classica, la Laurea in Giurisprudenza ed il tirocinio per la pratica forense (che non è diventata la mia professione) mi portano tardi in montagna dal 1992 con persone esperte, in seguito con il Club Alpino Italiano, oramai da anni in solitaria o con pochi fidati amici. Un ringraziamento a mia moglie Maria e ai figli Daniele e Alessio per aver accettato la mia assenza in alcuni momenti della loro vita e a mio Padre e mia Madre per avermi reso quello che sono.

Questo Blog non ha nessuna velleità di natura escursionistica e alpinistica tanto meno di natura tecnica e culturale ma è solo una condivisione di tutto quello che sono riuscito a raggiungere in tutti questi anni di vita affinché non vada perso dalla mia memoria.

Tutte le fotografie che vedrete fanno parte della mia collezione privata anche quelle che mi vedono protagonista in prima persona riuscite grazie all'attrezzatura per l'autoscatto e tanta pazienza, alcune sono state realizzate dai miei compagni di avventura e di questo li ringrazio ancora per aver immortalato momenti d'eccezione.

Letto 5041 volte